Home » Registri albi e ruoli » Registro Imprese » Soggetti e normativa

Soggetti e normativa

AI sensi del D.P.R. 581/1995 il Registro delle Imprese si articola in due sezioni, una ordinaria e una speciale. 

Sono obbligati a richiedere l'iscrizione nella sezione ordinaria del Registro delle Imprese:

  • Imprenditori individuali che esercitano un'attività commerciale, così come definita dall'art. 2195 cc.; 
  • Società in nome collettivo; 
  • Società in accomandita semplice; 
  • Società di capitali; 
  • Società cooperative 
  • Società consortili; 
  • Consorzi con attività esterna; 
  • Gruppi europei di interesse economico (G.E.I.E.); 
  • Aziende speciali e consorzi fra enti locali, previsti dal d.lgs. 267/2000; 
  • Società estere, esclusivamente nel caso di apertura di una sede secondaria o di svolgimento dell'attività principale in Italia. La società estera che invece apre una semplice unità locale in Italia presenta denuncia al Repertorio Economico Amministrativo; 
  • Associazioni ed altri enti od organismi che esercitano in via esclusiva o principale attività economica in forma di impresa 
  • Enti pubblici economici (aventi per oggetto esclusivo o principale un'attività commerciale)
  • Rete dotata di soggettività giuridica
  • Società di mutuo soccorso

Sono obbligati a richiedere l'iscrizione in apposite sezioni speciali del Registro delle Imprese:

  • ai sensi dell'art. 2 del DPR 558/99: 
  • I piccoli imprenditori di cui all'art. 2083 c.c. 
  • Gli imprenditori agricoli di cui all'art. 2135 cc; 
  • Le società semplici di cui all'art. 2251 cc.; 
  • Le imprese artigiane disciplinate dalla L. 443/85; 
  • ai sensi dell'art. 2497 bis del Codice Civile le società o gli enti che esercitano attività di direzione e coordinamento
  • ai sensi del D.Lgs. 96/2001 le società tra avvocati
  • ai sensi del D.Lgs. 155/2006 le imprese sociali
  • ai sensi della L. 183/2011 le società tra professionisti
  • ai sensi del D.L. 179/2012 le start-up innovative e gli incubatori certificati
  • ai sensi del D.L. 3/2015 le PMI innovative
  • ai sensi della L. 107/2015 le imprese per l'alternanza scuola-lavoro 

Il D.P.R. 581/1995 ha istituito, presso l'Ufficio del Registro Imprese, il Repertorio Economico Amministrativo (REA).

Il REA è una anagrafe che contiene notizie di carattere economico, statistico, amministrativo delle imprese iscritte al Registro Imprese e dei soggetti per i quali non sussistono i presupposti per l'iscrizione nel Registro delle Imprese.

Si iscrivono al REA:

  • le imprese con sede principale all'estero che aprono un'unità locale in Italia 
  • le associazioni o gli enti che esercitano, oltre allo loro attività istituzionale anche, in via sussidiaria, un'attività economica 
  • le Istituzioni degli Enti Locali, ai sensi art. 114 comma 5 bis del T.U. degli Enti Locali 
  • le persone fisiche già iscritte negli ex ruoli, dei mediatori, degli agenti e rappresentanti di commercio, che non svolgono attività imprenditoriale neanche in via occasionale. 

Modalità di presentazione di pratiche di iscrizione, modifiche o cessazioni

Dal 1° aprile 2010 tutte le imprese - sia individuali che societarie - devono obbligatoriamente espletare gli adempimenti attinenti al Registro delle imprese (iscrizione, modifica, cessazione) per via telematica o su supporto informatico, tramite la procedura della Comunicazione Unica.
Atti e fatti da iscrivere o depositare presso il Registro Imprese

Nel Registro Imprese si iscrivono gli atti di tipo civilistico ed amministrativo previsti dal Codice Civile e dalle norme di Legge e si depositano i bilanci di esercizio e i trasferimenti d'azienda.

Al REA si presentano le denunce contenenti le notizie di carattere economico ed amministrativo, con esclusione di quelle già iscritte o annotate nel Registro Imprese

A chi rivolgersi

Servizio Polifunzionale di Cantù

Orari di apertura: COVID-19: Accesso agli sportelli solo in caso di comprovata indifferibile urgenza e su appuntamento dalle ore 9 alle 12