Home » Regolazione del mercato » Sanzioni amministrative

Sanzioni amministrative

ATTENZIONE!
Per le sanzioni relative al Registro Imprese, consulta l'apposita sezione Violazioni
amministrative Registro Imprese e REA.
La Camera di Commercio di Como-Lecco emette provvedimenti sanzionatori di natura
amministrativa (verbali di contestazione, ordinanze-ingiunzioni, cartelle esattoriali e sequestri) a
seguito di violazioni commesse da operatori economici ai quali siano stati contestati o notificati
da parte degli organi di controllo (Polizia Municipale, Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Postale,
Guardia di Finanza, Registro Imprese, Ispettori metrici e funzionari camerali per la violazione di
norme in diversi settori, quali:

  • sicurezza prodotti
  • disciplina della professione di mediatore
  • disciplina dell'attività di agente e rappresentante di commercio
  • disciplina dell'attività di autoriparazione
  • metalli preziosi
  • strumenti metrici
  • preimballaggi nazionali
  • preimballaggi CEE
  • cronotachigrafi
  • vendita a peso netto delle merci
  • etichettatura consumi ed emissioni CO2
  • contratti negoziati fuori dai locali commerciali e a distanza;
  • fallace indicazione dell'uso del marchio - tutela del Made in Italy (L.350/2003 art. 4 comma 49 bis)

TerminiIl termine generale di presentazione delle domande/denunce è quello di 30 giorni dalla data dell’atto o dell’evento (L. 340/2000 art. 18 comma 6).

Termini differenti sono previsti da disposizioni particolari, pertanto, per eventuali approfondimenti in
merito, si invita a consultare il SARI-Supporto Specialistico Registro Imprese.

Quando il termine cade di sabato o di giorno festivo, la scadenza si sposta al primo giorno lavorativo
successivo. (D.P.R. n. 558/99 art. 3 comma 2).

Pagamento in misura ridotta

Entro il termine di 60 giorni dalla notifica del verbale di accertamento è ammesso il pagamento in misura ridotta, in misura pari alla terza parte del massimo della sanzione prevista per la violazione commessa, o, se più favorevole e qualora sia stabilito il minimo della sanzione edittale, pari al doppio del relativo importo, oltre alle spese del procedimento (art.16 L. n.689/1981).
Come effettuare il pagamentoPer effettuare il pagamento liberatorio occorre attendere la notifica del verbale d’accertamento emesso che riporta il calcolo corretto dell’importo della sanzione e delle spese di procedimento e notifica.

Le modalità di pagamento sono indicate nel verbale e allo stesso sono allegati i documenti necessari per effettuare il versamento.

Al fine di evitare che la sanzione sia iscritta al ruolo è necessario trasmettere alla Camera di Commercio di Como-Lecco la documentazione attestante l’avvenuto secondo le seguenti modalità:

Scritti difensiviEntro 30 giorni dall’avvenuta notifica del processo verbale, è possibile presentare memorie o scritti
difensivi nonché chiedere un’audizione indirizzati alla u.o. Regolazione del Mercato e Tutela del
Consumatore della Camera di Commercio di Como-Lecco.

Gli scritti difensivi o la richiesta di audizione devono essere sottoscritti dai diretti interessati (destinatari del verbale) con allegate le copie dei documenti di riconoscimento in corso di validità ed eventuali ulteriori prove a propria difesa.

La documentazione può essere inviata:

Gli scritti difensivi non interrompono i 60 giorni consentiti per il pagamento in misura ridotta.
Il pagamento del verbale estingue il procedimento e gli eventuali scritti difensivi non sono presi in
considerazione.

A chi rivolgersi

Regolazione del Mercato e Tutela del ....

Orari di apertura: COVID-19: Accesso agli sportelli solo in caso di comprovata indifferibile urgenza e su appuntamento dalle ore 9 alle 12