Home » Registri albi e ruoli » Registro protesti » Annotazione di avvenuto pagamento (cambiali e assegni)

Annotazione di avvenuto pagamento (cambiali e assegni)

EMERGENZA SANITARIA COVID-19: ACCESSO AGLI SPORTELLI
Il servizio allo sportello del Registro Protesti è effettuato esclusivamente su appuntamento nei giorni di martedì e giovedì: scrivi a: protesti@comolecco.camcom.it

MODALITA' DI PAGAMENTO IN VIGORE DAL 1° LUGLIO 2020
Dal 1° luglio 2020 tutti i pagamenti dovuti alla Camera di Commercio non possono più essere eseguiti con bonifico bancario, bollettino di versamento CCP (conto corrente postale) e contanti.
E’ possibile pagare esclusivamente tramite carte elettroniche (bancomat, carta di credito, carta di debito) e pagoPA, il sistema unico nazionale dei pagamenti verso la Pubblica Amministrazione.

Il soggetto protestato può richiedere l'annotazione di avvenuto pagamento nel Registro Informatico dei Protesti di:

  • cambiali e/o assegni per i quali non è possibile ottenere la riabilitazione dal Tribunale, per mancanza dei presupposti di legge (es. presenza di altri titoli protestati e non ancora pagati);
  • assegni prima che sia decorso il termine necessario (un anno) per ottenere il decreto di riabilitazione, previo pagamento dell'importo nominale delle spese e degli interessi legali;

Detta annotazione di avvenuto pagamento non comporta in alcun modo la cancellazione del protesto. La stessa costituisce esclusivamente informazione aggiuntiva inserita nel Registro Informatico dei Protesti.

Alla domanda di annotazione deve essere allegata la seguente documentazione:

  • assegno/cambiale con atto di protesto, in originale;
  • quietanza di pagamento;
    La quietanza potrà essere sostituita da dichiarazione resa direttamente dal/i creditore/i dell'importo nominale della cambiale, delle spese e degli interessi legali, rilasciata dal beneficiario/creditore (alla quietanza deve essere allegato la copia del documento d’identità), dalla quale deve obbligatoriamente risultare la data di avvenuto pagamento. Ove il creditore sia un’azienda, la dichiarazione dovrà essere resa su carta intestata dell’azienda.
  • copia del documento d'identità dell’interessato firmatario della domanda.

Il soggetto eventualmente delegato per la presentazione dovrà allegare altresì il proprio documento d'identità unitamente alla delega.

Costi e modalità di pagamento

Gli importi dovuti per la cancellazione per avvenuto pagamento sono:

  • marca da bollo da Euro 16,00;
  • diritti di segreteria Euro 8,00 per ogni protesto.

E' possibile il pagamento con:

  • carta di credito o bancomat;
  • pagoPA, il sistema unico nazionale dei pagamenti verso la Pubblica Amministrazione.