Home » Promozione » Ambiente, sostenibilità e CSR » Comunità energetiche rinnovabili (CER)

Comunità energetiche rinnovabili (CER)

Energia: pubblicato il decreto che stimola la nascita e lo sviluppo delle Comunità energetiche rinnovabili (CER) e dell'autoconsumo diffuso in Italia: leggi qui

La Direttiva (UE) 2018/2001 del Parlamento e del Consiglio Europeo, che trova attuazione con il D.Lgs 199/2021, contiene la definizione di comunità energetica. Sono seguiti diversi atti normativi e regolamentari a livello nazionale.

La Legge n. 8/2020 introduce le definizioni di “auto consumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente” e di “Comunità di Energia Rinnovabile”, in parziale e anticipata attuazione delle disposizioni di cui agli articoli 21 e 22 della Direttiva RED II.

Documentazione e approfondimenti

MISE

ENEA

GSE

ARERA

La nuova delibera di ARERA (Delibera 27 dicembre 2022 n. 727/2022/R/eel) regola incentivi e funzionamento dell'energia prodotta e condivisa in autonomia attraverso le fonti rinnovabili entra in vigore il 1° febbraio 2023, semplificando l’iter per l’avvio di CER e per la creazione di gruppi di autoconsumo, diffuso e a distanza.
In breve: La forma di condivisione più semplice, quella che prevede che un ente (pubblico privato, non profit) possa condividere l’energia prodotta con gli altri intestati allo stesso codice fiscale, può partire subito senza creare nessuna comunità o nuova ragione sociale. Questo vale anche per tutti gli immobili di un Comune, che può iniziare a produrre e condividere l’energia nei propri edifici e poi usare la parte in eccesso per una CER, che può partire più in là nel tempo. Ma senza aspettare troppo perché gli incentivi di Regione Lombardia sono da erogare entro aprile.
Entro il 28 febbraio 2023 la mappa con il perimetro delle cabine primarie DEVE essere rilasciata dai distributori, anche se in bozza, e modificata entro il 30 settembre 2023. Un passo fondamentale per capire chi coinvolgere nelle CER.
Sono previste diverse 7 configurazioni di autoconsumo diffuso.
Nei comuni con più cabine primarie è possibile creare UNA SOLA CER, che può gestire più sottosistemi differenti, ognuno collegato agli utenti sotto la stessa cabina primaria: diventa più semplice la gestione delle CER, soprattutto nelle città con più cabine.

Eventi, formazione e laboratori

Comunicati e rassegna stampa

Manifestazione di interesse

  • Se sei interessato a partecipare ai lavori per la costituzione di una comunità energetica nell'area lariana compila la questionario.

CER: strumenti pratici

  • RECON, la piattaforma di Enea per la valutazione economica delle Comunità Energetiche Rinnovabili
  • DHOMUS, la piattaforma di Enea per i consumi degli utenti residenziali
  • Per le attività ricettive, la piattaforma di Enea per il GSE: simulatore per le imprese del settore turistico-alberghiero per la riduzione dei consumi e accesso al conto termico attraverso sistemi a pompa di calore elettrica
  • CER a impatto sociale: il vademecum di Fondazione Cariplo con esempi di delibera Consiglio Comunale, esempio atto costitutivo associazione non riconosciuta, statuto associazione non riconosciuta, accordo per l’autoconsumo
  • weCER: lo strumento realizzato dalla Camera di Commercio di Como-Lecco per agevolare la simulazione della resa ambientale ed economica di un impianto fotovoltaico. Inoltre, consente di effettuare un'attenta valutazione della convenienza ad aderire a una CER (Comunità di Energia Rinnovabile).

A chi rivolgersi

Ambiente e Sostenibilità

Telefono: 031 256.386-309
Orari di apertura: I contatti con l'ufficio sono assicurati tramite e-mail o telefonicamente negli orari di apertura dell'Ente
Logo